Marradi, inizio del '900

Marradi, inizio del '900

lunedì 5 maggio 2014

1888 L'allargamento di Via Talenti

Il centro storico di Marradi assume
l'aspetto attuale
ricerca di Luisa Calderoni



Nel 1884 il Comune decise di allargare via Talenti, lungo la discesa che anche oggi porta verso Piazza Scalelle. A quel tempo qui c'era una strettoia dovuta ad una casa antica costruita più avanti delle altre. La situazione è chiara nel catasto Leopoldino del 1822, che è qui accanto.

Si trattava di acquistare la casa di Rinanldo Bombardini, un macellaio che aveva bottega proprio qui e di demolire l'edificio fino a ridurlo in linea con gli altri. Il lavoro fu impegnativo e cambiò il volto del centro del paese. Era un intervento così evidente che venne fotografato, cosa rara a quei tempi, e le immagini sono fra le più antiche scattate qui da noi.

Tutto andò per il meglio, ma l'allargamento scoprì una parte di casa brutta, creando una piazzetta altrettanto antiestetica e quindi dopo qualche anno il Comune intervenne di nuovo commissionando una perizia addizionale a un ingegnere, che scrisse così ...


L'allargamento di via Talenti
Perizia addizionale

Coll' aver demolita l'antica casa di proprietà Bombardini e Valentini gravi inconvenienti ne derivarono, perché oltre ad essersi scoperta una piccola piazzetta che per avere di fronte e a tergo case le di cui facciate e per la loro vetustà e per la loro cattiva costruzione offrono una vista che ripugna ...


La soluzione proposta fu quella di ricostruire una parte dell' edificio demolito in modo da fare un avancorpo con una certa estetica. In questo modo la piazzetta unica fu divisa in due: da un lato Piazza Guerrini, con la fonte, e dall'altra la piazzetta a metà della via, oggi delimitata da una ringhiera.







La fontana non fu modificata e quindi per effetto della demolizione venne a trovarsi al margine della via allargata, come si può notare confrontando le due fotografie qui sopra. Era un fontanile ottogonale, con tre getti in altrettante colonnine, di marmo rosso e di discreta fattura. Era il termine ultimo dell'acquedotto di S.Bruceto, antico impianto di approvvigionamento del centro del paese. La vasca fu demolita nel 1895 quando entrò in funzione l' Acquedotto degli Allocchi e sostituita da un'altra vasca a forma di abbeveratoio, a sua volta sostituita da quella attuale negli anni Ottanta.
L'antica presa dell'Acquedotto di S.Bruceto ora non è più in funzione ma è sulla parte sinistra della fonte attuale.



Fonte:
Documenti dell'Archivio storico 
del Comune di Marradi.

Nessun commento:

Posta un commento