Marradi, inizio del '900

Marradi, inizio del '900

martedì 17 marzo 2015

L'eclisse di Sole del 20 marzo 2015

Il Sole si oscura 
(in parte) 
all' equinozio 
di primavera
ricerca di Claudio Mercatali




Siamo al secondo appuntamento astronomico del 2015 (il primo era il passaggio della cometa Lovejoy per l'Epifania e il post è nell'archivio tematico).
L’eclisse di Sole è un oscuramento del disco solare dovuto alla Luna. E’un evento raro, che qui da noi non capitava da 16 anni. Perché ci sia l'eclisse, il Sole, la Luna e la Terra devono essere perfettamente allineati e questo non succede ogni mese, perché l’orbita lunare ha un’inclinazione rispetto al piano dell’orbita terrestre.

L'ultima eclisse totale per l'Italia fu quella del 15 febbraio 1961, che era nella prima pagina di quasi tutti i quotidiani nazionali, come si vede qui accanto.


Ricordo che il maestro Giuseppe Biagi ci portò alla Sassogna per vederla e si raccomandò perché fossimo provvisti di un pezzo di vetro affumicato o una pellicola fotografica usata. Il fotografo Giuseppe Meucci, che aveva bottega nella Strada Nuova (via Razzi) fu paziente e ci accontentò tagliando pezzi di pellicola.
Però non avevamo capito bene che cosa dovevamo guardare: il fatto si chiarì di colpo alle nove del mattino del 15 febbraio, perché il Sole scomparve e per qualche minuto calò la notte. Un vento freddo ci diede un senso di inquietudine e ricordo che le galline, stupite del fatto, si incamminarono meste verso il pollaio, credendo che fosse calata la sera.


L'eclisse dell'agosto 1999 sulla prima pagina del quotidiano
 La Stampa


Invece l'ultima eclisse parziale visibile dall' Italia fu l' 11 agosto 1999 e meravigliò molti a Marradi, perché era il giorno della fiera di S.Lorenzo e per un paio d’ore ci fu un’ insolita luce sui banchi del mercato e un calo di temperatura, tanto che fu necessario un maglioncino. Non mi era mai capitato di mettermi una maglia verso mezzogiorno nella settimana di ferragosto, ma tant'è. Una donnina del paese, che aveva accettato il fatto un po' perplessa commentò : " E va bèh! Basta con venga zo gnint!".

Ora ci risiamo, speriamo che il 20 marzo 2015 sia un giorno sereno, così potremo goderci il fenomeno, che è meno intenso di quello del 1999, perché questa volta il Sole sarà oscurato per il 60%  dalle 9.30 alle 11.30. La prossima eclisse totale visibile dall'Italia sarà il 2 agosto 2027.








IL GIORNO DOPO
Oggi è il 21 marzo, primo giorno di primavera e l'eclisse è avvenuta ieri. Com'è andata?
Al Liceo Scientifico Giotto Ulivi di Borgo S.Lorenzo (la mia scuola) ci eravamo attrezzati nel parco, con un buon telescopio piazzato dall' astronomo Daniele Migliorini, che è il signore che si vede qui accanto, microfonato per dare spiegazioni agli studenti,





I telescopi rifrattori sono corti e tozzi, molto diversi dai telescopi classici che può immaginare chi non è avvezzo all'astronomia.
Però le prestazioni ottiche sono eccezionali e anche le fotografie:

Fotografie di Tommaso Stefanacci, ex allievo del Liceo, oggi studente universitario.










2 commenti:

  1. Grazie Claudio per aver fatto riaffiorare questo grande ricordo della nostra infanzia!
    Mi permetto di correggere il luogo della nostra "avventura": il Maestro Biagi ci ha accompagnato alla Sassonia non alla Colombaia (e .... tutti gli occhi erano rivolti a est, più o meno sopra la stazione).

    RispondiElimina
  2. Grazie Silvano, ho corretto con quello che hai detto. saluti

    RispondiElimina