Marradi, inizio del '900

Marradi, inizio del '900

martedì 10 maggio 2016

I Santi di ghiaccio

L'ultimo ritorno dell'inverno
ricerca di Claudio Mercatali


Il termine "santi di ghiaccio" nella tradizione popolare indica una brusca interruzione del tepore primaverile che secondo le vecchie osservazioni dei contadini si verifica spesso alla sesta settimana dall' equinozio di primavera e specialmente nei giorni 11,12,13,14 maggio, giorni dedicati a San Mamerto, San Pancrazio, San Servazio e San Bonifacio di Tarso.


I giorni dei "santi di ghiaccio" in croato sono i ledeni sveci, in francese i Saints de glace, in inglese Frost Saints, in tedesco Eisheiligen, in ungherese Fagyosszentek, letteralmente "santi gelidi". Così come a novembre c'è l'estate di S.Martino, allo stesso modo ma all'opposto, i "santi di ghiaccio" sono una credenza popolare che prevede quattro giorni freddi in un mese tiepido.

Ecco come commentava questa credenza il professor Arturo Tanesini, articolista 
del settimanale   Il Nuovo Piccolo   per gli argomenti di scienze:



Fonte: Emeroteca della biblioteca comunale di Faenza, per gentile concessione.

Nessun commento:

Posta un commento