Marradi, inizio del '900

Marradi, inizio del '900

giovedì 19 gennaio 2017

La nevicata del 1969

 Il Prefetto manda 
un elicottero a Marradi



Nei giorni 12 e 13 febbraio 1969 ci fu neve in tutta Italia. Una perturbazione intensa, dalla valle del Rodano, si era insinuata sul Mediterraneo portando maltempo, nel modo che si vede nella carta meteorologica qui accanto.

A quei tempi le campagne qui da noi erano ancora in parte abitate  e il Prefetto di Firenze inviò un elicottero a Marradi  per un sopralluogo.


L'elicottero scese nel campo sportivo, 
cioè nell'odierno parco della piscina. 


... eccolo, arriva ... 
ha i pattini, scende, scende ...





La gente si era assiepata nonostante il freddo, perché allora non era tanto frequente vedere l'arrivo e il decollo di un elicottero. 








Il Comune fece salire sul velivolo 
due impiegati, Adelmo Mercatali
 e Aurelio Moretti, per fare da guida 
al pilota, che non conosceva i posti. 

 Ecco l'elicottero appena decollato,
sopra le case Operaie, al ponte
di Villanceto.








... e poi sul lago dell'Annunziata (vuoto) 
e sulle case UNRRA ...



La meta era la valle della Badia del Borgo, perché la strada era bloccata e non si sapeva
se qualcuno aveva bisogno.

Occorre tener conto che allora nessuno aveva
il telefono in casa e i telefonini
naturalmente non esistevano.

Ecco la zona della Casetta del Piano,
Monte Rotondo e Pian della Quercia.






Due immagini di Trebbo
di Val della Meda.
Si noterà che la strada attuale
non c'è.



Clicca sulle immagini
se le vuoi ingrandire









La valle della Badia del Borgo vista
da Trebbo verso Marradi.
Questa foto è il punto di vista
opposto al precedente, come se
il fotografo si fosse voltato di spalle
dopo aver scattato la foto di Trebbo.






Val della Meda e, sullo sfondo,
la strada verso il Passo dell'Eremo.











Gamogna






 Siamo al ritorno. Questa è la valle
della Badia del Borgo all' altezza
dell'attuale maneggio dei cavalli.






Il podere Riale















Marradi visto dal monte
delle Scarabattole.





Un'altra foto scattata
circa nello stesso punto.











Biforco









L'arrivo al campo sportivo.
L'elicottero è un Agusta Bell 205
che all'epoca era una macchina
d'avanguardia, vanto dell'industria
aeronautica italiana Agusta,
la stessa che fabbricava le moto
di Giacomo Agostini.






Nessun commento:

Posta un commento