Marradi, inizio del '900

Marradi, inizio del '900

lunedì 6 aprile 2015

1903 L'Ospedale S.Francesco in Marradi

Il Regolamento igienico sanitario
 ricerca di Claudio Mercatali





Cap 1    Direttore sanitario

Art 1 Al Direttore Sanitario spetta la vigilanza e la responsabilità  del buon andamento generale di tutti i servigi igienico sanitari.
Art 2 I medici condotti del Comune di Marradi coadiuveranno e suppliranno al bisogno il Direttore sanitario nelle operazioni di alta chirurgia  e nelle visite mediche ai malati ricoverati.
Art 3  Il Direttore sanitario ha diritto a una camera decentemente mobiliata nell'interno dello Spedale con letto completo e con uno scrittoio provvisto del necessario.
Art 4   E' obbligo del Direttore sanitario di visitare normalmente ed in ore stabilite due volte al giorno, e cioè la mattina e la sera, i malati dello Spedale.
Art 5   Tanto le visite ordinarie che straordinarie del Direttore sanitario saranno annunziate da un suono speciale di campana e lo stesso Direttore indosserà in queste visite una cappa di tela pulitissima fornita dallo Spedale.
Art 8  Terminata la visita chirurgica dei malati il Direttore scriverà subito le singole ordinazioni farmaceutiche in un apposito registro.



Al Presidente della Congregazione di Carità
... trasmetto con la presente Il Progetto
di Regolamenti Igienico ...         

Firmato: Il Direttore Sanitario




Cap 2   Accettazione e cura dei malati

Art 10   Immediatamente dopo l'accettazione di ciascun malato il Direttore stabilirà se sia necessario l'isolamento e se la mancanza di documenti che giustifichino la di lui ammissione nello Spedale vi siano sufficienti motivi per accoglierlo d'urgenza. In caso negativo ne ordina tosto il licenziamento. 
Art 11  Per quei malati che il Direttore riterrà che possano essere curati a domicilio con la somministrazione gratuita di medicinali, riferirò tosto al Presidente o all'Economo.
Art 12   Meno i casi di estrema urgenza come ferimenti, apoplessia, convulsioni, imminenza del parto gli infermieri non potranno ricoverare alcun malato senza certificato del Sindaco o dell' Amministrazione.
Art 13   Al malato appena ricoverato sarà praticato un bagno di pulizia.
Art 14   I malati rumorosi o indisciplinati e quelli affetti da malattie che possano essere di noia o disturbo agli altri malti saranno isolati in apposite sale.
Art 15    Una tabella di lavagna sarà appesa sopra a ogni malato e in questa saranno annotate tutte le osservazioni relative al malato.
Art 16   Ai bagni o alle cure idroterapiche assisterà un infermiere o una infermiera.


I bagni pubblici dell'Ospedale di Marradi




La corsia di un ospedale
come quello di Marradi,
con la lavagnetta sopra
a ogni letto



Art 17   Non è permesso ai malati il cambiamento di letto senza il permesso del sanitario curante.
Art 18   E' vietato fumare e giocare nell' infermeria e nelle sale attigue.
Art 19   I malati dovranno eseguire con esattezza le prescrizioni del medico curante, altrimenti potranno essere licenziati.
Art 20   I malati dovranno avere un contegno e un linguaggio corretto.




... i malati dovranno eseguire 
con esattezza
le prescrizioni del medico ...


Cap 3   Il licenziamento dei malati

Art 21   Quando le condizioni del malato non siano tali da rendere necessaria una ulteriore permanenza, è obbligo del Direttore licenziarlo.
Art 22   Il medico curante avviserà il Presidente o l'Economo quando un ricoverato si rifiuta di abbandonare lo Spedale dopo il licenziamento.

Cap 4  Decesso dei ricoverati e servizio necroscopico

Art 23   Accertato il decesso l'infermiere avvisa i necrofori comunali
Art 24   In via ordinaria non è permessa l'autopsia e l'imbalsamazione.
Art 25   L'autopsia richiesta dal Direttore o dall'Autorità giudiziaria sarà effettuata nella camera mortuaria.

Cap 5   Trattamento dietetico degli infermi

Art 30   L'ordinario sistema di dieta e le ore di distribuzione saranno in una tabella appesa fuori dall' infermeria.
Art 31   La somministrazione degli alimenti sarà preceduta dal suono della campana.
Art 32   E' proibito portare cibi e bevande ai ricoverati senza permesso.

Cap 6   Servizio di assistenza agli infermi

Art 33   Il Direttore vigilerà che tutto il personale di assistenza adempia al suo servigio e che nulla sia trascurato di quanto suggeriscono la religione e la scienza.
art 34    Gli infermieri e le suore sono responsabili dell' ordine e dalla pulizia.
Art 35    Il servigio di assistenza ordinaria è affidato a un infermiere e a quattro suore.
Art 36   Gli infermieri impediscono l'accesso agli estranei nelle infermerie.
Art 38   La superiore infermiera è obbligata al servizio di guardaroba.
Art 41   Gli infermieri cureranno il ricambio dell'aria nelle infermerie.
Art 45   Il farmacista è obbligato all'invio dei farmaci ordinati a qualsiasi ora del giorno.







Il dr.Ciottoli, sulla porta della sua farmacia (1906).
Sullo sfondo l'Ospedale S.Francesco di Marradi



Cap 8   Il barbiere

Art  47   Almeno due volte alla settimana il barbiere si recherà nelle sale indicate dal Direttore per radere i ricoverati.
Art 48   I Direttore può ordinare al barbiere di radere i peli in qualunque parte del corpo.
Art 49   Tutti gli oggetti di toilette saranno custoditi e disinfettati dal barbiere.




Cap 9    Medicheria e consultazioni mediche

Art 53   Il servizio di pronta medicazione sarà effettuato a chiunque senza distinzione di censo.
Art 55   Una macchina elettrica a corrente indotta fa parte del corredo della medicheria.
Art 56   I bagni e le cure idroterapiche possono essere concesse anche ai non ricoverati.

Cap 12   Pene disciplinari

Art 57   Tanto al Direttore quanto agli infermieri possono essere comminate la reprensione verbale e scritta, la sospensione dallo stipendio per tre giorni o il licenziamento tutte le volte che qualcuno si renda colpevole di trasgressione al presente regolamento. Ogni punizione sarà stabilita dopo sentite le discolpe dell'accusato.

Marradi  20 agosto 1903
 
 

... almeno due volte 
alla settimana il barbiere ...


   Fonte: Archivio storico 
dell' Ospedale di Marradi








            

Nessun commento:

Posta un commento