Lanfranco Raparo, Marradi

Lanfranco Raparo, Marradi

venerdì 24 giugno 2022

Il sorgere del Sole e della Luna


Gli orari e la posizione
nel corso dell'anno
ricerca 
di Claudio Mercatali



Nel parlare comune l' alba è la levata del Sole, ma in realtà c'è anche un' alba lunare, e un' alba per ogni stella. Lasciamo il sorgere delle stelle agli astronomi e parliamo dell' alba solare e lunare.
 


L'alba del Sole

Ognuno di noi sa che in estate il Sole sorge presto (a Marradi alle 5:30 a fine giugno) e tramonta tardi (alle 20:57), cosicché si hanno 15 ore di luce e 9 di buio. Invece all' inizio dell' inverno sorge tardi (alle 7:42) e tramonta presto (alle 16:33) quindi in un giorno ci sono 9 ore di luce e18 di buio. Il Sole in estate illumina per più tempo perché non sorge a Est ma a NE e percorre in cielo un arco più ampio. Al contrario all'inizio dell'inverno il Sole sorge a SE. La differenza è un angolo di circa trenta gradi in più o in meno rispetto all'Est, dove il Sole spunta solo all' equinozio di primavera (21 marzo) e d'autunno (22 settembre). Mettiamo da parte angoli e orari e vediamo in pratica nelle tre foto qui sopra che cosa cambia nel cielo di Marradi nel corso di un anno.





La chiesa di San Martino in Gattara è un buon riferimento per vedere il cambiamento della posizione dell'alba, perché è quasi allineata e Est, come spesso le chiese medioevali e ha un orologio nel campanile, che ora ci fa comodo perché dimostra che queste foto sono state scattate nel periodo dell' equinozio e del solstizio d'estate.


L'alba 
della Luna

L'alba lunare ritarda ogni giorno di cinquanta minuti e quindi in ogni fase (che dura circa una settimana) accumula un ritardo di 50 x 7 = 350 minuti, che sono circa sei ore.

Partiamo dalla Luna nova: il nostro satellite sorge nel primo mattino, percorre il cielo di giorno e non si vede. Al primo quarto la Luna sorge dopo sei ore, a mezza giornata, quando è piena sorge dopo altre sei ore, verso sera, infine all' ultimo quarto sorge a notte inoltrata.


Anche ora, come prima, lasciamo perdere le date e i numeri e vediamo qualche levata lunare nel cielo serale o notturno di Marradi.






Clicca sulle immagini
se le vuoi ingrandire






Per ogni località l'orario esatto dell' alba, della culminazione e del tramonto del Sole e della luna è dato dal Calendario delle effemeridi, un fascicolo zeppo di dati calcolato dagli astronomi. Però qui da noi il Sole e la Luna spuntano dai monti e quindi hanno un ritardo di circa un'ora e più rispetto alle effemeriti, calcolate per l'alba al livello del mare.


Il crepuscolo 
al Monte Beccugiano (Marradi)



In più sui monti l'umidità dell'aria e il pulviscolo diffondono la luce in modo diverso rispetto alla pianura e prima dell'alba c'è una aurora con altri colori, così come avviene per il crepuscolo dopo il tramonto. Il momento esatto dell'alba è la prima comparsa del corpo celeste che sorge e il tramonto si compie con la scomparsa dell'ultimo spicchio.




sabato 18 giugno 2022

Il 1930 a Marradi

Rassegna stampa
sulla vita in paese
ricerca di Claudio Mercatali



Siamo in pieno Ventennio e il Duce è ben saldo al potere. Il Commissario politico di Marradi, Ugo Grossi, spesso manda al Messaggero del Mugello i trafiletti su quanto avviene qui in paese e questo ora ci fa comodo. Si noterà che sono tutte notizie positive, senza liti, controversie, disgrazie. E’ questo un chiaro indizio che la stampa è sotto controllo e pubblica solo quello che fa comodo al Regime. Non ci sono grandi episodi, perché il 1930 è un anno normale, però il quadro di vita è interessante. Leggiamo:


23 febbraio   LA MACCHINA DA CUCIRE
Rosa Zurri, orfana di guerra, riceve una macchina da cucire, dono di Mussolini. Il Podestà ringrazia a nome della beneficiata come si legge qui accanto ...



2 marzo   I BACINI MONTANI
Comincia l’attività del Consorzio dei Bacini Montani di Brisighella. Oggi è confluito nel Consorzio di Bonifica della Romagna Occidentale.





19 marzo   FESTA PER L’ARCIPRETE
Mons. Luigi Montuschi, arciprete di Marradi, è da 25 anni parroco a Marradi. Siccome è una figura molto nota e apprezzata in paese, ai festeggiamenti intervengono anche le autorità …






23 marzo   L’ANNIVERSARIO DEI FASCI
Il 1930 è l’ottavo anno dell’Era fascista (che comincia nel 1922 con la Marcia su Roma). I Fasci sono stati fondati subito dopo la Prima Guerra Mondiale, nel 1919. Dunque si celebra l’undicesimo anniversario …



30 marzo    LA BANCA
La Banca di Deposito e Sconto, fondata nel 1866 è una banca presente solo a Marradi (fallita nel 1933). Gestisce il risparmio dei marradesi, e lo sconto delle cambiali. Ogni anno distribuisce una parte degli utili per fini sociali. Nel 1930 la ripartizione è questa:




Clicca sulle immagini
per avere
una comoda lettura



6 aprile   GLI ORFANI DI GUERRA
La Prima guerra Mondiale è una tragedia anche a Marradi. Il paese è traumatizzato da anni, come si coglie dai tanti articoli di giornale che parlano di commemorazioni, collette e assistenza. Nel 1930 il trauma è superato almeno un po' e le Organizzazioni di Assistenza vengono inglobate nelle Opere Assistenziali del Fascio …




Aprile    NOTIZIE DI PRIMAVERA
Passa da Marradi Margherita Sarfatti, scrittrice e amante segreta del Duce. Il posto le piace e dice che verrà in villeggiatura (ma poi non lo farà). Le donne del Fascio Femminile inventano la Festa del Fiore, che consiste nell’ offrire una margherita in cambio di un’offerta libera di beneficenza. I Carabinieri arrestano alcuni giocatori d’azzardo in una casa in via Trento (vicino alla villa Ersilia).


 
17 – 18 aprile   IL DUCE A FIRENZE
Ottocento marradesi vanno a Firenze con dei treni speciali per ascoltare il discorso del Duce. Nei primi anni Trenta Mussolini è a massimo della popolarità e ai suoi comizi accorre tanta gente. Comunque la partecipazione è quasi obbligatoria …



1 giugno IL MAESTRO 
VA IN PENSIONE
Il maestro di cui ora si parla, 40 anni di insegnamento, è Torquato Campana, zio di Dino. Abitava in una casa lungo il Lamone, accanto al ponte grande. Guardando da una finestra della casa di suo zio il poeta scrisse la poesia “L’invetriata”.


13 giugno LA CHIESA ARCIPRETALE
Il terremoto del 1919 aveva danneggiato il tetto della chiesa, che venne riparato alla meglio. Però nel 1929 si rendono necessari dei lavori definitivi e la chiesa viene chiusa perché inagibile. Un anno dopo è ancora chiusa, e la gente protesta …



15 agosto LA FIERA DI BENEFICIENZA
In contemporanea con la Fiera di San Lorenzo si allestisce una fiera di beneficenza nel parco della Villa Ersilia, proprietà della famiglia Agnolozzi (che poi la donò all’ Ospedale di Marradi).







24 agosto LA FESTA DI SAN ROCCO
Il tabernacolo di San Rocco è in viale Baccarini, costruito negli anni Venti per invocare la protezione del santo contro il ritorno dell’ epidemia detta Spagnola. In agosto si fa una festicciola …





31 agosto   PASSA IL RE
Il Re ispeziona le truppe che fanno le Grandi Manovre sull’Appennino e passa da Marradi …











5 ottobre   LA FESTA DELL’UVA
Marradi non è mai stato un comprensorio vinicolo. Per giunta alla fine dell’Ottocento le poche vigne vennero distrutte dalla fillossera. Il Regime sollecita l’impianto di nuove vigne in tutto il Mugello, e qui da noi l’iniziativa va a finire così …


12 ottobre    IL GIARDINO
Un tempo i capistazione facevano a gara a chi aveva il giardino più bello. Di solito vinceva la stazione di Ronta, anche per la posizione favorevole, però nel 1930 vince Marradi …





19 ottobre    IL FIDANZAMENTO
La Principessa Giovanna di Savoia si fidanza e il podestà di Marradi le manda un telegramma di auguri. Il segretario della Casa Reale Mattioli e la dama di corte Principessa di Candriano lo ringraziano (e il Podestà gongola e scrive subito al giornale).







22 ottobre   LA SCUOLA
Inizia l’anno scolastico con la solita cerimonia, un po’ buffa vista con gli occhi di oggi.






23 novembre   LA CASA DEL FASCIO
Si inaugura la Casa del Fascio, un nuovo e grande edificio con annesso campo sportivo (dove ora c’è la piscina comunale). Era un’opera del Regime portata avanti con accanimento, per dimostrare l’efficienza dell’Amministrazione. Fu rasa al suolo da una bomba d’aereo nel 1944.


30 novembre LA RIDUZIONE DEI PREZZI
Il Regime interviene sul prezzo dei generi alimentari. Oggi sappiamo che è impossibile stabilire d’autorità i prezzi delle merci e forse questo era chiaro anche agli amministratori di allora, però era da poco iniziata la crisi del 1929 e le condizioni economiche erano disastrose …



8 dicembre L'IMMACOLATA
la Festa dell'Immacolata quest'anno è particolarmente solenne.

Negli anni Venti la Bayer scopre le proprietà antinfiammatorie dell’acido acetilsalicilico, e fabbrica l’Aspirina, che diviene una specie di medicina universale contro quasi tutti i mali.

Nel 1930 con 750 lire (un mese di stipendio) si poteva comprare un grafòfono, antenato del “giradischi” degli anni Sessanta, con 12 dischi di vinile in omaggio, che erano quasi degli antenati degli attuali compact disk.

15 dicembre UN ILLUSTRE COMPAESANO




Bibliografia Articoli tratti dal settimanale Il Messaggero del Mugello.