Lanfranco Raparo, Marradi

Lanfranco Raparo, Marradi

lunedì 20 novembre 2017

Felicino da Campolungo


Una lite finita male
all'osteria
di Madonna dei Tre Fiumi
ricerca di Claudio Mercatali



Madonna dei Tre Fiumi
nell'Ottocento

Il 27 dicembre1824 Felice Giannelli, per gli amici Felicino da Campolungo, di ritorno a Marradi, si fermò all' osteria di Madonna dei Tre Fiumi e incontrò altri marradesi con i quali si mise a giocare alla morra.


In questo gioco antico due giocatori calavano la mano a dita distese e  gridavano un numero compreso fra 2 e 10. Vinceva chi indovinava il numero che risultava dalla somma delle dita aperte.




La calata si ripeteva per un numero di volte prestabilito e alla fine si faceva il conto delle vincite.





Il gioco si prestava a diversi imbrogli, specialmente se i due giocatori non calavano il braccio assieme o chiudevano le dita dopo aver visto la calata dell'avversario. Per questo era vietato ...





Anche quella volta scoppiò la lite e successe che ...






Dov'è Campolungo? E' un podere vicino a Biforco al quale si arriva salendo al Castellaccio e percorrendo la strada a fianco dell'attuale campo sportivo di Marradi.




C'erano diversi marradesi quella sera all'osteria di Madonna dei Tre Fiumi. Evidentemente in quella fredda sera di dicembre non era agevole attraversare la Colla di Casaglia. E così i testimoni del fattaccio furono tanti ...




L'avvocato Lorenzo Collini era un ottimo professionista.
Membro dell'Accademia dei Georgofili, per diversi anni segretario dell'Accademia della Crusca ...
Riuscì a far assolvere Felicino con questa arringa? Non lo sappiamo.


Nessun commento:

Posta un commento