Marradi, inizio del '900

Marradi, inizio del '900

giovedì 15 gennaio 2015

L'emigrante reduce del 1859

e i contributi 
per i volontari
 da una ricerca di Mario Catani







Le Guerre di Indipendenza furono un'epopea della storia d'Italia. Molti giovani si arruolarono volontari nella Prima (1848) che perdemmo, nella Seconda (1959) e nella Terza (1866), che vincemmo. Anche Lorenzo Alpigini si offrì volontario nel 1859 e nel 1866 e negli anni seguenti emigrò in America. Là le cose gli andarono un po' bene e un po' male, soprattutto negli ultimi anni dell' Ottocento, quando il mercato americano della manodopera entrò in crisi e i lavoratori, specialmente quelli anziani come Lorenzo rimasero disoccupati.


Il nostro emigrante, che era rimasto in contatto con i suoi famigliari di Marradi, fece sapere della sua precaria condizione e così apprese che lo Stato riconosceva un contributo ai volontari delle Patrie battaglie. Perciò prese carta e penna e scrisse al Sindaco di Marradi ...


















da Philadelphia, 10 novembre 1896
Stimatissimo signor Sindaco

Tempo fa mio fratello mi scrisse una lettera dicendomi che il Municipio di Marradi riteneva una certa somma di denari da distribuire a tutti quelli che erano andati Volontari alla guerra dell'Esercito Italiano in difesa della patria nel 1859.
Siccome io trovandomi in quel numero non solo di essere stato Volontario nel 1859 ma bensì (come deve risultare dagli archivi di detto Comune) come servente alla guerra del 1866.


Attualmente come ben saprà per mezzo dei giornali Europei qui in America da circa tre anni va molto male, vi è una gran miseria e pochissimo lavoro, nel negozio dove io ci lavora da 18 anni in questi ultimi tre anni ragguagliatamente non ho lavorato tre giorni alla settimana per non averci lavoro, e se non avessi mio figlio Lamberto (incisore) che ci somministrasse il necessario per vivere, io alla mia età e poco lavoro, non potrei mantenere la famiglia. Si spera all' Anno nuovo che gli Affari vadino meglio a motivo che è stato eletto il nuovo presidente Repubblicano che anderà al potere il prossimo marzo.


E per questo motivo sono a pregare la S.V. Illustrissima a volermi spedire quel denaro che mi spetta.
Giovanni Neri mi scrisse che io gli mandassi il mio certificato che io non posseggo nulla (... certificato di povertà), e lei mi avrebbe spedito il denaro, il detto certificato lo troverà qui incluso.

Resto con salutarla e mi farà il piacere di salutare i suoi fratelli.
Intanto con distinta stima e rispetto passo a segnarmi e sono il suo devotissimo
Lorenzo Alpigini

Il mio indirizzo è il seguente: 2227 North Street  Philadelphia  Pa (Pennsylvania)  America


Il "certificato di povertà" di Lorenzo Alpigini è questo qui di seguito. Si tratta di un bel documento di un notaio di Philadelphia con la testimonianza di alcuni conoscenti, firmata e vidimata con un timbro dorato.






Clicca sulle immagini
se vuoi 
una comoda
 lettura














Il caso fu discusso nella Giunta del Comune di Marradi e si decise di accogliere l'istanza di Lorenzo Alpigini:



Delibera di Giunta



Disse il vero Lorenzo Alpigini? Secondo i documenti dell' Archivio storico del Comune i volontari delle patrie battaglie furono questi:

1859 Angelo Betti, Lorenzo Catani, Andrea Consolini.
1859 – 1860 Nestero Fabroni, Umberto Fabroni, Domenico Lama, Desiderio Moretti, Fortunato Mercatali, Giovanni Neri, Agostino Rossi, Francesco Ravagli, Alessandro Solaini
1860 Antonio Moretti, Lorenzo Alpigini, Francesco Ciani, Ferdinando Monti, Antonio Monti, Michele Mariani, Pietro Mercatali.
1859 –1861 Maggiore Antonio Agnolozzi, Sebastiano Fabroni, Paolo Meucci, Angelo Gurioli.



Fonte: documenti dell'Archivio storico del Comune di Marradi,
e illustrazioni di Claudio Mercatali



Nessun commento:

Posta un commento