Marradi, inizio del '900

Marradi, inizio del '900

domenica 4 settembre 2016

Un trekking con la luna nuova


Di notte, alla festa di fine estate
resoconto di Claudio Mercatali



Oggi è il 3 settembre, notte di luna nuova e quindi del tutto oscura. Il trekking di questa sera doveva essere la settimana scorsa ma il terremoto nell'Alto Lazio ha consigliato il rinvio. L'incasso della serata sarà spedito in quelle zone.

Il percorso prevede di salire da Marradi a Pian dei Preti e poi scendere al podere La Colombia, che sovrasta il paese. All'arrivo chi vorrà potrà cenare all'aperto e vedere i fuochi d'artificio sparati dal paese proprio verso di noi.




Le giornate si sono accorciate parecchio e alle otto sul paese scende già la sera.


Marradi visto
da Casa della Volpe.





Ora si tratta di salire verso la Badia del Borgo.
Non arriveremo fino alla chiesa perché a Casa Turpino, che vediamo qui accanto, c'è un sentiero che sale in cima al monte.










E' un sentiero serpeggiante, lungo sei
o settecento metri e durissimo,
specialmente in questa calda notte di settembre.











Dopo aver sudato un po' si arriva in cima, e comincia il percorso sul crinale, piacevolmente in piano e poi in discesa. Il posto si chiama Pian dei Preti, ma in paese non c'è nessun ricordo  che riguardi qualche parroco passato di qui.
Molto probabilmente è una deformazione del romagnolo Pian di Pré (Pian dei Prati) perché qui era tutto pascolo prima che il Consorzio di Bonifica piantasse l'attuale pineta.
 
 





Senza la luce lunare è un problema scattare le foto. Si può usare il flash ma si arrabbiano tutti ed è meglio farlo una volta sola.

 


Marradi visto da Pian dei Preti











... e dalla Colombaia.








Sono le 10.30 e un boato segnala che iniziano i fuochi d'artificio.










La Colombaia è il posto giusto
per lo spettacolo.












Clicca sulle immagini
se le vuoi ingrandire











Il lampo
del fuoco di artificio
illumina Casa Vigòli


 E'  dal 15 luglio che non piove e c'è una stretta sorveglianza per prevenire qualche incendio.






  

Nessun commento:

Posta un commento