Lanfranco Raparo, Marradi

Lanfranco Raparo, Marradi

mercoledì 18 luglio 2018

1834 Due Acque minerali a Marradi

La prima classificazione
e analisi di alcune sorgenti
qui da noi
ricerca di Claudio Mercatali
 
 
 
Giuseppe Giulj nacque a Lorenzana (PI) nel 1778. Si laureò in medicina nel 1803 a Pisa ma era molto esperto anche in Scienze Naturali. Fu medico all’Ospedale Santa Maria Novella, a Firenze, e poi ad Asinalunga (oggi Sinalunga) in Val di Chiana, dove rimase fino al 1822. Quell’anno fu nominato professore di Botanica e Scienze Naturali all’ Università di Siena e divenne poi direttore degli Stabilimenti Termali di Montecatini. Scrisse molti saggi su quasi tutte le riviste toscane dell’epoca e fu membro dell’Accademia dei Georgofili di Firenze.
 
 
 
Il Governo Granducale lo incaricò di catalogare tutte le sorgenti minerali della Romagna Toscana, a partire da Castrocaro. E così il dottore esperto in Scienze naturali scavalcò le valli, descrivendo le sorgenti di ognuna, fino a Marradi, dove prese in considerazione due risorgive. Leggiamo …
 
 
 
 
 
MARRADI - Terra cospicua, capoluogo di comunità e di delegazione, nella prefettura e circondario di Firenze ...
 
 
 
 
 
... Dopo aver visitato Tredozio,
e restituitomi a Modigliana,
salii sull' Alpe di Budrialto passando vicino alla parrocchia
di Gagliana ...
 
 
 
 
 
 
 
 
 
INDICE
Descrizione fisica delle Sorgenti; saggio chimico delle medesime; quantità di gas e materie solide, che portano seco; classe a cui spettano, ed uso medico.
 
 
 
 
 
 
 
Il saggio con la cartina tornasole e l'analisi con il nitrato d'argento si fanno anche oggi.
 
 
 
 
 
 
Due consigli del dottore ...
 
 
 



Fonti: Il ritratto di Giulj è di Raffaello Fantacci (1890 - 1900): Biblioteca dell' Orto Botanico dell' Università di Padova.
 
 
 

giovedì 12 luglio 2018

1915 - 1920 I manifesti del Comune di Marradi


Il Comune informa
la gente che …
Ricerca di Claudio Mercatali



  Il bar di Palmerino
e la tipografia Ravagli
(stampò i Canti Orfici)

All’inizio del Novecento come si faceva ad informare la gente? Il modo più semplice per comunicare le decisioni del Comune, gli obblighi per i cittadini e le scadenze era per mezzo di manifesti affissi nelle vie del paese. Questa che segue è appunto una rassegna delle affissioni di allora, tutte firmate dal sindaco Palmerino Mercatali.

 
L'unica foto di Palmerino
è questa.
 
Palmerino (Marradi 1862 -  1933) prima della sua esperienza politica faceva il vinaio in via Fabroni (vedi foto). Sua figlia Alpina aprì e gestì per tanti anni l’attuale Bar Sport, che era chiamato appunto “Bar dell’Alpina”. Fu sindaco dal 1915 al 1920. Era un socialista della prima ora, della corrente social democratica di Turati, accettabile anche per i cattolici e infatti nella sua Giunta c’erano degli assessori che poi aderirono al Partito popolare di Don Sturzo. Il suo mandato cominciò il 25 maggio 1915. Nei cinque anni seguenti dovette tener conto della Prima guerra mondiale, del terremoto del 1919, dell’ epidemia detta Spagnola e del clima turbolento del dopoguerra nel quale cresceva il fascismo. Un record di situazioni drammatiche in mezzo alle quali però se la cavò abbastanza bene e, in quanto ex sindaco, ottenne il titolo di cavaliere. Digitando il suo nome nella casella "cerca nel blog" si può trovare un articolo che parla della sua amministrazione e quindi ora non interessa dilungarsi oltre.

Che cosa comunicava il Comune ai Marradesi?

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
1 dicembre 1915    Chi intende iscriversi nelle liste elettorali ha tempo 15 giorni.
15 giugno 1915      Si costituisce il Comitato Femminile, per l’assistenza alle famiglie che hanno dei richiamati alle armi.
 


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
25 giugno 1915   Il Comitato Generale raccoglie denaro per le famiglie bisognose.
29 giugno 1915   Nasce un altro Comitato, per le necessità create dalla guerra.




 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
26 luglio 1916     La Fiera di Lutirano è spostata dal 2 al 4 agosto.
26 luglio 1916     Il mercato del grano si farà sotto le logge del Comune.

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

15 ottobre 1916     Gli esercizi pubblici chiudono entro le 10.30 di sera.
29 marzo 1917      Il peso del pane.

  

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
  
 
 

20 ottobre 1917    La distribuzione del grano.
12 dicembre 1917     La requisizione dei cereali.



















1 dicembre 1918    L’iscrizione alle liste elettorali
20 agosto 1919      I terremotati del 29 giugno devono riconsegnare le tende avute.





















26 gennaio 1920     La disciplina e la vendita del latte.
  
Come si può leggere nell’articolo di giornale qui accanto, il 25 giugno 1919 gli amici di Palmerino e i compagni di partito fecero festa, perché era arrivato il decreto della sua nomina a Cavaliere della Corona.
 
 
 
I Compagni del Circolo Socialista Unione in posa il 17 maggio 1903. Palmerino forse è il secondo da sinistra nella fila di mezzo. Tiene la mano sulla spalla del compagno alla sua destra, che fa altrettanto. E' probabile che esso sia l'avvocato Filippo Zacchini, "l'amico carissimo" di cui dice l'articolo.
 
 
FONTI: Documenti dell'archivio storico del Comune di Marradi. La foto viene da Storie di Case del Popolo. di Luigi Arbizzani.